Trading Probabilistico
Skip Navigation Links
Home
Chi sono
Il Trading discrezionale
Trading Systems
Video Corsi di trading
Forex
Social Trading
Didattica
I Trader
Lavorare nel trading
Contatti
Dove sono
Download
Link
Skip Navigation LinksHome > Il Trading discrezionale
 Skip Navigation Links        

Sei un giocoliere?


Ci sono due tipi di trader: discrezionale e sistematico e c'è un preciso confine che divide i due approcci. Se è l'operatore che decide di aprire o chiudere un trade allora il sistema di trading è di tipo discrezionale. A un certo punto una voce dentro di noi ci dice di entrare nel mercato e se siamo in grado di decidere se ascoltare questa voce allora siamo trader discrezionali.

I tre approcci principali al trading discrezionale sono:

1. Il giocatore di videogiochi: puro istinto
In questo gruppo ci sono la maggior parte delle persone. Ognuno di noi spera di avere così tanto talento da potersi sedere di fronte al monitor, guardare le quotazioni e capire cosa accadrà in futuro. Stare seduti tutto il giorno davanti al monitor a guardare i prezzi aiuta realmente a creare l'istinto giusto ma intraprendere la conseguente azione di acquisto/vendita e poi gestire la posizione aperta non è così facile come sembra.
Per far parte di questo gruppo è necessario avere un vero talento. Le abilità si anche possono sviluppare col tempo, ma è necessario avere moltissima concentrazione. In effetti chi lavora in questo modo utilizza i mercati come un videogioco e come nei videogiochi questi giocatori sono:

- ragazzi molto giovani
- con bassi tempi di reazione
- altissima concentrazione
- enorme dimestichezza con il computer
- alta velocità di scrittura con la tastiera

Con l'avanzare dell'età diventa impossibile ricadere in questa categoria e lo stesso accade a tutti i trader che operano sull'istinto.

2. L'analista tecnico: un metodo costruito sull'osservazione
Il secondo gruppo di trader discrezionali costruisce il proprio modello di trading utilizzando indicatori e oscillatori. A volte utilizzano una semplice media mobile e a volte usano complicatissmi indicatori con grafici spettacolari e coloratissimi. Questi grafici sono costruiti sull'esperienza e l'osservazione e se il metodo su cui si basano è robusto spesso portano a buoni risultati.
Il problema di questo approccio è che ci vuole moltissimo tempo per sviluppare un decente modello di trading. Inoltre, una volta sviluppato il modello è necessario un lungo periodo di tempo per verificare se il modello funzioni davvero.
Tutto avviene mediante l'osservazione e una strategia basata su un periodo di osservazione di alcune settimane/mesi mancherà di stabilità nel lungo periodo.
Si può sviluppare un'ottima sensibilità al mercato osservando i prezzi ma poichè questo lavoro viene fatto "manualmente", il periodo sarà necessariamente troppo breve per essere sicuri che il metodo funzionerà anche in futuro.
In altre parole ciò che manca a questo approccio è un calcolo statistico delle aspettative della strategia sul lungo periodo.

3. Il Decisore: decisioni basate sul sentimento del momento in cui viene generato un segnale automatico
Il terzo gruppo di trader discrezionali utilizza dei generatori automatici di segnali di entrata e uscita. Tuttavia sono sempre loro che decidono se ha senso seguire il segnale o meno. Se il segnale generato dalla macchina non li convince non aprono il trade. Così facendo, spesso decidono di chiudere un trade non appena vedono un profitto anche se la strategia dirà loro di attendere un guadagno maggior. E, al contrario quando perdono, decidono di non uscire al livello di stop loss deciso dalla macchina perchè sono 'sicuri' di un rimbalzo dei prezzi.
Questo tipo di operatori sono trader sistematici che non hanno fiducia nel loro sistema e cercano di modificarlo in base alle loro opinioni. A volte le loro decisioni sono giuste, ma in media l'azione umana sui segnali generati della macchina porta a veri e propri disastri.

Ciò che questi tre approcci hanno in comune è la necessità di essere sempre al pc. Il video gamer ha bisogno di una fortissima presenza al computer mentre l'analista e il decisore hanno maggiore libertà ma tutti accusano una quantità elevata di stress.
Sedersi davanti al monitor e gestire i trade ci fa credere che stiamo controllando il nostro denaro, controlliamo i prezzi, i profitti e le perdite, tenendo tutto sotto controllo come un giocoliere. Potrebbe anche essere vero, ma la mia domanda è: sei un giocoliere?

Dopo molti anni di esperienza sui mercati questo è ciò che penso del trading discrezionale. A volte mi diverto facendo trading discrezionale ma in generale, considerando tutte le ragioni di cui sopra, utilizzo al 100% i miei sistemi di trading automatico.

CLICCA PER TESTARE LA VALIDITA' DELLE TUE IDEE DI TRADING
mercoledì 22 novembre
Libri sugli investimenti Trading Probabilistico Youtube Contatto telefonico

Copyrights 2017 © WWW.TRADINGPROBABILISTICO.IT - Disclaimer  Privacy  Licenza Creative Commons - P. IVA 03490390717